I documenti del cucciolo


Quando si acquista un cucciolo, o si decide di adottarne uno, bisogna sapere che vi sono tutta una serie di “carte” e documenti necessari che devono tassativamente accompagnare il passaggio del cucciolo dall’allevamento (vecchi proprietari) a voi.

Alcuni documenti sono fondamentali, altri invece potete farli voi a seconda delle esigenge e dei viaggi che intendete affrontare con il piccolo. Ovviamente più completa è la documentazione, più garanzie avete di aver fatto un acquisto sicuro.

Nei prossimi capitoli affronteremo anche il discorso del “dove acquistare un cucciolo”, se è preferibile scegliere di affidarsi ad un negozio, ad un allevamento italiano o estero, oppure cosa sempre più diffusa ultimamente, decidere di adottare un cucciolo “nato in casa”, cioè da famiglie che allevano cuccioli nelle proprie case, facendo accoppiare i loro esemplari.

Approfondiremo meglio l’argomento perchè c’è molto da dire, ma ora pensiamo esclusivamente a fare un elenco di quello che dovrà avere il vostro cucciolo.

Documenti Necessari:

Libretto Sanitario: è un pò la carta d’identità dal nostro cucciolo, vi sono riportati i dati anagrafici del cane, le vaccinazioni e le profilassi al quale è stato già sottoposto. In base all’età in cui lo adottate, saranno più o meno numerose, (ricordate che è bene non comprare per nessun motivo un cucciolo sotto le 8 settimane, limite minimo per legge), ma solitamente vi sono 2 vaccinazioni, la sverminazione e il microchip.

Leggete attentamente il libretto del cucciolo che state acquistando, solo in questo modo avrete un idea primaria di altri particolari significativi a livello salutare dell’animale. Leggendolo ponetevi alcune domande fondamentali:

  • Quante vaccinazioni ha fatto fino ad ora? Se sono due, il cucciolo non necessita di altre vaccinazioni momentaneamente (per un anno), è libero di uscire e di stare a contatto con altri cani. Se la vaccinazione è una sola, controllate che dalla prima non siano passati i giorni massimi entro il quale deve essere fatto il richiamo (tra il 20esimo ed il 28esimo giorno dopo la prima vaccinazione). Un buon allevatore vi avvisa e vi spiega come procedere in casi come questi, ma per controllare i vaccini, trovate delle etichette colorate poste nell’apposita pagina ed a fianco, devono essere presenti anche timbro e firma del veterinario a garanzia che il cucciolo sia stato sottoposto veramente alla vaccinazione. Chiedete all’allevatore se è disposto a darci il numero del Veterinario che lo ha seguito, in questo caso scoprirete se è in buona fede o se c’è qualcosa che non va.
  • E’ già stato inserito il Microchip? Se si, sul libretto è presente il numero? Avete modo di verificare effettivamente il microchip che è stato innestato al piccolo? Un cane senza microchip è illegale, ai fini della legge entro i tre mesi di vita deve essere innestato il microchip, dopo di chè si incorre in sanzioni molto elevate.

Certificato di buona salute: Se state acquistando un cucciolo, dovete pretendere il certificato in questione, in quanto si riferisce ad un’attenta visita da parte di un medico veterinario, il quale garantisce il buono stato si salute. Se questo documento non è presente, avvaletevi del fatto che porterete il cucciolo ad un attento controllo presso il vostro veterinario di fiducia e nel caso in cui il cane non dovesse passare la visita, lo riporterete al mittente. Ovviamente, nonostante questo documento sia presente, è comunque consigliabile sottoporre ad una accurata visita del proprio medico di fiducia il piccolo, così che si possa stare tranquilli e sereni avendo accertato il buon stato di salute del cane.

Se il cucciolo ha già impiantoto un microcip:

Certificato di Proprità: Questo documento certifica l’iscrizione all’anagrafe canina, attesta la proprietà del cane al primo proprietario che ha registrato il cucciolo e che in questo caso ve lo sta cedendo. Il certificato non è confondibile in quanto vi è presente il logo dell’azienza sanitaria di provenienza.

Passaggio di Proprietà o Cessione: Non si tratta d’altro che di un “contratto”, nel quale l’attuale proprietario (la parte cedente) si impegna a consegnarvi il cucciolo e vi dichiara propietari a tutti gli effetti.

Documenti facoltativi:

Passaporto: Questo documento diventa fondamentale nel caso in cui avete acquistato il vostro cucciolo all’estero, sopra dovranno comparire:

  • tutti i dati anagrafici come sul libretto,
  • in più, per essere regolare, deve essere riportato il numero univoco del documento in quanto documento ufficiale,
  • la Nazione di provenienza
  • una Dichiarazione timbrata e firmata dal veterinario ufficiale, rilasciata 24 ore prima del trasporto, che ne attesta la buona salute.
  • Infine, se il cucciolo proviene da un paese estero, sul passaporto deve essereriportata la vaccinazione antirabbica.

Per scoprire tutte le normative in materia leggi anche PASSAPORTO EUROPEO per CANI

Il pedigree

Pedigree: Questo non è assolutamente un documento essenziale per la buona salute del cucciolo, al contrario, ne attesta esclusivamente la razza pura, serve per conoscere la genealogia del cucciolo e scoprire se i progenitori sono stati testai per le principali malattie tipiche della razza. Il pedigree è un certidficato di identità dell’esemplare e viene rilasciato dagli Enti Nazionali della Cinofilia Italiani (ENCI) e riconosciuto giuridicamente dalla Federazione Internazionale della Cinofilia (FCI). Questo documento vi permetterà di partecipare alle Esposizioni Cinofile oltre che riportare tutte le informazioni garantite vi sono il Gruppo di Appartenenza secondo la classificazione ufficiale, la razza, il colore del mantello, la marcatura, il nome proprio del cane, i dati dall’allevatore e quelli della persona a cui è stato ceduto. Infine, ma non meno importante, a certificazione della selezione può essere riportata la Genealogia dell’esemplare: genitori, nonni, bisnonni … e i titoli che ciascuno ha conquistato nelle manifestazioni.

In Italia il Pedigree viene rilasciato dall’ENCI come “certificato di iscrizione nel registro al L.O.I. (Libro delle Origini Italiano)”, che è il registro nel quale vengono iscritti i cani considerati di puro sangue ed annotati i dati genealogici, somatici e segnaletici che ad essi si riferiscono.

Questa selezione ovviamente rende il cane di “pura razza” ed è per questo che vi costerà di più.

Pubblicato da Briciole di Luna

Allevamento Amatoriale Chihuahua riconosciuto Enci e FCI. Attenzione nella conservazione e selezione di razza con amore e dedizione. Specializzati nella colorazione Blue e Choccolate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: